Vesicularia dubyana

 

Nome scientifico: Vesicularia dubyana
Famiglia: Ipnaceae 
Provenienza:  Giava – Malesia – Isole arcipelago Indiano
Valori acqua:  Temperatura 18/25 –  PH 5/9
Coltivazione:  Emersa – Sommersa
Substrato:  Sabbioso – Roccioso
Moltiplicazione:  Per divisione
Difficoltà di coltivazione:  Facile – Crescita medio-lenta

 

Appartenente ai muschi, vive in ciuffi che si ancorano e si sistemano in parte sotto sabbia o fissati con del filo di nylon a sassi e radici a scopo decorativo o come substrato per la deposizione degli ovipari.

La pianta di colore verde scuro è formata da steli molto ramificati e irregolari, presenta molto spesso rizoidi a ciuffo di colore rosso-marrone. Le “foglioline” apparentemente disposte su due file sono erette, cave, con apice appuntito e margine dentato.

Predilige una illuminazione appena sufficiente, in quanto la troppa luce favorisce lo sviluppo delle alghe che sono molto dannose perché soffocano la pianta. Trattiene le particelle di sporco presenti in acqua ma può essere risciacquata.

Nella forma immersa i ciuffi sono lunghi e vaporosi di colore verde scuro mentre, nella forma emersa la pianta sarà fitta e di colore più chiaro.

Per una errata classificazione fatta in passato la Vesicularia dubyana è conosciuta come “Muschio di Java” il quale, sembra certo, non sia una vesicularia ma appartenga al genere taxiphyllum e precisamente taxiphyllum barbieri.

Vesicularia dubyana vista al microscopio.

Particolare delle cellule in una foglia di Vesicularia dubyana visto al microscopio.

 

_______________________________________________________

A cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi