Eleocharis acicularis

Eleocharis acicularis

 

Nome scientifico: Eleocharis acicularis
Famiglia: Ciparaceae
Provenienza: Europa, nord e sud America, Australia, Africa sett.
Valori acqua: Temperatura 16/24° – Durezza 15°/35° – PH 7/7,5
Coltivazione: Fertilizzazione normale – illuminazione medio alta – CO2 alta
Substrato: Terreno sabbioso con aggiunta di terriccio fertile
Moltiplicazione: Stoloni
Difficoltà di coltivazione: Media – Crescita lenta

 

È una pianta palustre che coltivata in acquario da in genere buoni risultati. Si presenta a foglia esile e filiforme, singole o a rosetta,  molto decorativa che, se coltivata al meglio è di colore verde scuro.

Presenta l’infiorescenza apicale a mò di piccola spiga con fiori bisessuali disposti a spirale.

Cresce molto lentamente, rimane bassa (max 15 cm.) quindi si può considerare una pianta da primo piano.

I fusti producono germogli in grado di dare origine a nuove piantine. Queste, a loro volta, portano germogli dai quali nascono piante di dimensioni ridotte.

Svenson descrive cinque forme e cinque varietà di E. Acicularis in base alle differenze delle foglie, delle spighe e delle setole del perigonio. Del genere Eleocharis si distinguono oltre 150 specie.  

 

_______________________________________________________

a cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2011 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi