Utricularia graminifolia

 

Nome scientifico: Utricularia graminifolia
Famiglia:  Lentibulariaceae
Provenienza:  Sud est asiatico
Valori acqua:  Temperatura 16/28 –  PH 6,5/7 – GH 7/10
Coltivazione:  Emersa – Sommersa
Substrato:  Morbido a granulometria fine
Moltiplicazione:  Stoloni
Difficoltà di coltivazione:  Difficile – Crescita media

 

Pianta carnivora da primo piano, la specie graminifolia deve il suo nome alla forma delle foglie che assomigliano a steli d’erba, le quali, formano una struttura a strati che di solito coprono gli otricoli, vesciche che in natura intrappolano ciliati e piccoli crostacei.

Pianta fragile, che ha bisogno di parecchio tempo per ambientarsi. In questa fase si consiglia l’utilizzo di luce bassa. Dopo questo periodo di acclimatazione la luce può essere aumentata e bisognerebbe fornire una buona fertilizzazione per evitare, in particolare, carenze di ferro e manganese. Si sconsiglia la coltivazione in vasche che ospitano pesci “scavatori”.

Va piantata stelo per stelo a distanza di qualche centimetro l’uno dall’altro; in questo modo ha la possibilità di stolonare e formare dei bellissimi tappeti compatti di colore verde chiaro.

 

_______________________________________________________

A cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi