Hygrophila difformis

 

Nome scientifico: Hygrophila difformis
Famiglia:  Acanthaceae
Provenienza:  Asia
Valori acqua:  Temperatura 20/30 –  PH 5/9 – GH da basso ad alto
Coltivazione:  Sommersa – Emersa
Substrato:  Sabbioso con aggiunta di terriccio
Moltiplicazione:  Talea
Difficoltà di coltivazione:  Facile – Crescita veloce

 

Pianta a stelo di colore verde chiaro, robusta, caratterizzata da emissione di radici aeree e di aspetto variabile, fusto ricoperto di peli di colere verde o rossastro.

Spesso produce getti laterali che presentano foglie a margine intero e che poi sviluppano foglie pennatifide. È opportuno recidere tali getti e piantarli singolarmente sul fondo. Sulle foglie galleggianti si sviluppano piante avventizie.

Solo piante particolarmente robuste e coltivate emerse sotto luce intensa producono fiori di colore viola tenue. Raramente in coltura si formano semi.

 

Hygrophila difformis in acquario.

La forma di Hygrophila difformis “Weib-Grun” (bianco-verde) mostra un disegno bianco sulla nervatura più o meno marcato che la rende molto decorativa; ha le stesse esigenze di coltivazione della specie nominale.

Ancora non è certo se si tratta di una mutazione o di una infezione virale (che è comunque l’ipotesi più probabile) e, considerando che questa colorazione non è geneticamente fissata, è bene parlare di forma e non di varietà.

 

_______________________________________________________

A cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi