Cabomba caroliniana var. caroliniana

Cabomba caroliniana var. caroliniana

 

Nome scientifico: Cabomba caroliniana var. caroliniana
Famiglia: Cabombaceae
Provenienza: Stati Uniti orientali, parte sud orientale del sud America,
alcune regioni asiatiche
Valori acqua: Temperatura 17/25 – PH 5/8 – GH 2/5
Coltivazione: Sommersa
Substrato: Sabbia o ghiaia fine
Moltiplicazione: Talea
Difficoltà di coltivazione: Facile – Crescita veloce

 

È laCabomba caroliniana specie più apprezzata in acquariofilia di tutto il genere.

Predilige acqua tenera e poco acida e, anche se rispetto alle altre specie ha minori esigenze di luce, questo aspetto non si dovrebbe sottovalutare, infatti, fusti robusti che crescono velocemente si ottengono solo sotto una buona illuminazione.

Questa pianta presenta solitamente foglie opposte, lamina da discoidale a reniforme con alla base cinque segmenti ramificati più volte.

Il colore varia da verde chiaro a verde scuro o vinaccia tenue.

Esiste anche una forma con segmenti fogliari attorcigliati che è stata sviluppata presso l’Orto Botanico di Dessau. Questa cultivar di colore verde-argento denominata Cabomba caroliniana “silbergrün” si trova raramente in commercio.

In Sri Lanka queste piante vengono mangiate come verdura dagli indigeni.

 

 

 _______________________________________________________

a cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – (c) 2011 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi