Microsorum pteropus

 

Nome scientifico: Microsorum pteropus
Famiglia:  Polypodiaceae
Provenienza:  Asia tropicale
Valori acqua:  Temperatura 20/28 –  PH 5/8 – GH 6/18
Coltivazione:  Sommersa – Emersa
Substrato:  Ancorata a legni o rocce
Moltiplicazione:  Divisione del rizoma e piante avventizie
Difficoltà di coltivazione:  Facile – Crescita lenta

 

È una felce che non ha particolari esigenze. Si consiglia di sistemare i rizomi su materiale decorativo perché con la messa a dimora nel materiale di fondo si rischia di non farli sviluppare bene o addirittura di farli ammuffire. In caso di coltivazione emersa invece i rizomi si propagano bene in un terreno soffice.

Il rizoma è fittamente ricoperto da squame e le fronde lanceolate semplici, con picciolo corto, spesso con margine ondulato di colore verde o verde scuro. Sulla pagina inferiore della lamina sono distribuiti degli agglomerati di spore detti “sori” (raggruppamenti di sporangi, normalmente ubicati nella parte inferiore delle fronde delle felci) che si rinvengono di solito sulle piante emerse e più raramente in quelle sommerse.

Si conoscono due forme che si distinguono per il fogliame più o meno grande nonché due cultivar, “cultivar tropica” e “cultivar windelov”. Entrambe le due cultivar dovrebbero provenire da coltivazioni di piante originarie di Giava.  

 

_______________________________________________________

A cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi