Lobelia cardinalis

 

Nome scientifico: Lobelia cardinalis
Famiglia:  Lobeliaceae
Provenienza:  Nord America centrale e orientale
Valori acqua:  Temperatura 22/26 –  PH 6/7 – GH 10
Coltivazione:  Sommersa – Emersa
Substrato:  Fertilizzato
Moltiplicazione:  Per divisione dei cespi
Difficoltà di coltivazione:  Media – Crescita lenta

 

Pianta palustre detta pianta “ornitofila” perché grazie al labbro inferiore un po’ arretrato viene facilitata l’impollinazione ad opera degli uccelli e, se coltivata emersa, supera il metro di altezza.

Coltivata in acquario presenta la lamina da lineare a stretto-ovale, con apice arrotondato, colore verde chiaro e margine leggermente crenato. Infiorescenza a grappolo con fiori unilaterali di colore rosso intenso.

Secondo l’intensità di luce si sviluppano esemplari più o meno rigogliosi. Necessita di integrazione di ferro e Co2.

Può essere impiegata anche come bordura di laghetti, dove si sviluppano regolarmente le infiorescenze. La pianta comunque non resiste al freddo invernale. 

 

_______________________________________________________

A cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi