Cryptocoryne undulata

Cryptocoryne undulata

 

Nome scientifico: Cryptocoryne undulata
Famiglia: Araceae
Provenienza: Sri Lanka centrale
Valori acqua: Temperatura 22°/26° – PH 5,5/8 – GH 7
Coltivazione: Sommersa – Emersa
Substrato: Sabbia mista a terriccio
Moltiplicazione: Stoloni
Difficoltà di coltivazione: Facile – Crescita media

 

Questa specie, una volta conosciuta come Cryptocoryne willisii, è da tanti anni molto apprezzata in acquariofilia; si presenta con picciolo lungo, lamina da lanceolata a stretto-lanceolata, leggermente ondulata, apice appuntito con pagina superiore da verde medio a marrone, spesso con nervatura rossastra.

Sia la forma diploide che la forma triploide non danno problemi di coltivazione e si propagano rapidamente. La forma triploide diventa più grande in coltivazione sommersa e produce foglie di colore marrone scuro marmorizzato. Tutte e due le forme si adattano bene a diversi valori dell’acqua ed intensità di luce. Anche la coltivazione emersa non presenta problemi.

 

Cryptocoryne undulata coltivata in emerso

 

La Cryptocoryne undulata si distingue dalle forme di Cryptocoryne wendtii quando con l’età avanzata i rizomi, per l’ampiezza degli internodi, fuoriescono verticalmente dal terreno.

 

_______________________________________________________

a cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2011 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi