Hygrophila pinnatifida

  

 

Nome scientifico: Hygrophila pinnatifida
Famiglia: Acanthaceae
Provenienza: India
Valori acqua: Temperatura 20/30 – PH 6,5/7,5 – GH 3/15
Coltivazione: Sommersa – Emersa
Substrato: Materiale d’arredo o ghiaia
Moltiplicazione: Divisione-seme
Difficoltà di coltivazione: Difficile – Crescita lenta

 

Considerata rara fino a pochi mesi fa, oggi la si trova con molta facilità in commercio.

La sua acclimatazione è lunga tanto che dopo essere stata alcuni giorni messa a dimora nell’acquario perderà tutte le sue foglie.

A differenza di tutte le altre Hygrophile, questa varietà si presenta molto lenta nella crescita, ma nonostante ciò la sua forma accattivante dall’aspetto di una felce la rende alquanto interessante.

La propagazione avviene per germogli laterali o tramite le foglie, che staccandosi svilupperanno dopo qualche giorno le radici ottenendo cosi una pianta alta 6 – 10 cm dopo almeno otto mesi.

_______________________________________________________

a cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2013 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi