Cryptocoryne sprialis

Cryptocoryne spiralis

 

Nome scientifico: Cryptocoryne sprialis
Famiglia: Araceae
Provenienza: India meridionale, Bangladesh
Valori acqua: Temperatura 23°/27° – PH 8 – GH 5,5
Coltivazione: Sommersa – Emersa
Substrato: Ricco di sostanze nutritive
Moltiplicazione: Stoloni
Difficoltà di coltivazione: Media – Crescita media

 

Pianta palustre molto variabile e le varie forme hanno anche esigenze di coltivazione molto diverse.

Da qualche anno è stata scoperta in India una nuova forma, particolarmente adatta alla coltivazione in acquario, dove si propaga facilmente e non si presenta la cosiddetta “marcescenza delle Cryptocoryne”.

Di altezza abbastanza elevata, si consiglia di coltivarla in gruppi in posizione laterale o posteriore. Presenta la spata senza tubo, brattea spatiforme affusolata dal bordo con escrescenze dentate. Da 4 a 6 fiori femminili e da 50 a 65 fiori maschili.

Coltivata in sommerso si presenta di colore verde e, in alcune forme anche marroncina, lamina lineare o nastriforme, apice appuntito, margine intero o leggermente ondulato.

Anche la coltivazione emersa non da problemi e su grandi esemplari si formano spesso le infiorescenze.

 

_______________________________________________________

a cura di gio1265 – Foto: ex-portale poecilidi.com – © 2011 by Tropicalia, è severamente vietata la riproduzione anche parziale di testo e immagini senza il consenso dell’autore o dello Staff di www.tropicaliaonline.it.

Commenti chiusi